Home » Noi, non ne parliamo: I vivi e i morti tra i Manuš by Patrick Williams
Noi, non ne parliamo: I vivi e i morti tra i Manuš Patrick Williams

Noi, non ne parliamo: I vivi e i morti tra i Manuš

Patrick Williams

Published 2003
ISBN :
Paperback
109 pages
Enter the sum

 About the Book 

SINOSSII Manuš, che con i loro camion e carovane percorrono il Massiccio Centrale, non parlano dei loro morti. Questa deferenza muta fa parte di unarte più generale del non-detto e dellassenza che salda la comunità zingara e la inscrive nel mondoMoreSINOSSII Manuš, che con i loro camion e carovane percorrono il Massiccio Centrale, non parlano dei loro morti. Questa deferenza muta fa parte di unarte più generale del non-detto e dellassenza che salda la comunità zingara e la inscrive nel mondo dei Gage, il nostro. I Manuš non dicono niente di se stessi. Dei loro defunti tacciono i nomi, distruggono i beni e abbandonano gli accampamenti alle erbacce: «lavvento manuš si fa con la sottrazione», sottolinea lantropologo in questo testo eccezionale.Solo un intimo dei Buissonniers, dei cacciatori di ricci, dei reimpagliatori di sedie e dei ferravecchi nomadi delle campagne francesi, poteva procedere alletnografia di questo ritiro e di questo silenzio essenziali, in ogni momenti rifondatori dellidentità del gruppo nella sua distanza dai non Zingari. La scrittura «comprensiva» di Patrick Williams, sposa con il suo ritmo, i suoi scarti e la sua inventiva, la complicità sottile del più apparente e del più nascosto, e ci restituisce la rottura strutturale che fa dei Manuš questa gente del vicino e del lontano, di qui e daltrove. Né marginale, né dominata, né deviante, la loro civiltà non ha smesso di costituirsi in seno alle società occidentali come circostanziale e pura differenza. Nel vuoto, in contrappunto, il silenzio.Questo libro pieno di finezza, di emozione e di domande cruciali poste allantropologia ci rivela, sotto una luce interamente nuova, uno di quei «popoli della solitudine» cari a Rimbaud e a Chateaubriand.